Ma perché la chiamiamo Yoni?

Ayurveda Igiene Mestruazioni

Ma perchè la chiamiamo yoni?

Navigando su questo sito vi accorgerete che sempre più spesso utilizziamo il termine yoni. Da dove deriva questo termine?

Yoni è un termine sanscrito. Il sanscrito era la lingua parlata nell’India antica, da cui derivano le lingue indo-europee, tra cui il latino, il greco antico e le lingue parlate in gran parte d’Europa al giorno d’oggi.

Letteralmente yoni significa utero, vulva, fonte, origine, dimora, nido e famiglia. Nell’antica tradizione indiana, la yoni era sacra in quanto fonte di vita, di gioia e di piacere. In essenza, è il canale attraverso il quale la vita umana fa il suo ingresso nel mondo, per cui nell’India antica la yoni era considerata come la culla primordiale da cui emerge tutto il creato.

Le culture occidentali si riferiscono alla vulva con il termine di vagina, parola che deriva dal latino e che in origine significava “fodero della spada”. Chiaramente la spada si riferiva in senso metaforico al pene, che sempre in senso metaforico veniva messo al riparo e al sicuro all’interno della vagina.

In modo contrastante il termine yoni in sanscrito veniva anche definito come “bhaga”, colei che contiene il potere primario, ricchezza, fama e bellezza. In altre parole la yoni è anche considerata come l’apertura femminile verso la coscienza. La yoni si comporta come un fiore di loto, apre i suoi petali per permettere al flusso mestruale di uscire e richiudendoli leggermente una volta che il flusso è terminato. Anche alla fine di ogni giornata, la yoni chiude in maniera quasi impercettibile i suoi petali, ovvero le sue labbra. 

Comprendere la natura della yoni aiuta le donne a reclamare la loro autorità femminile, guarire vecchie ferite e problemi del cuore e dell’utero, trasformare la relazione con il tuo corpo in qualcosa di sacro, da coltivare e proteggere.”

Tradotto dal libro Women’s Power to Heal: Through Inner Medicine, di Maya Tiwari, Mother Om Media Edizioni. Il libro non è disponibile in italiano ma il titolo significa “Le donne e il loro potere di guarire con la medicina interna”.

In alcune pagine e post di questo sito ci riferiamo alla vulva con il termine yoni (che tra l’altro a mio avviso suona anche più simpatico). Ci auguriamo che la coppetta mestruale aiuti sempre più donne a recuperare un rapporto spesso trascurato con la loro parte più intima, e quindi a raggiungere un equilibrio più stabile durante il loro percorso di vita.

artwork by danagrrl

comments

Originaria della provincia di Ravenna, Alessandra è insegnante di yoga... anche se aveva studiato ben altro!! Adora il mare e d'estate vive in Sardegna, dove insegna yoga e fa massaggi ayurvedici. Quest'inverno invece lo passerà su un'altra isola, raggiungerà Mandana (la fondatrice di menstrualcup.co) a Bali per collaborare da vicino con lei e diffondere al meglio prodotti ecologici e rispettosi dell'intimità femminile. Se passate da Bali veniteci a trovare!!

Lost Password

Sign Up