Breve storia della coppetta mestruale

Coppetta mestruale Igiene Igiene Intima Mestruazioni

Breve storia della coppetta mestruale (e dei prodotti per l’igiene mestruale)

Come si sono evoluti nella storia i prodotti per l’igiene mestruale e quando è nata l’idea della coppetta mestruale?

Pur non essendo le mestruazioni una novità, fino a poco tempo fa le donne erano in balia di loro stesse per affrontare i problemi pratici presentati dal flusso mestruale.
Come veniva raccolto il sangue mestruale? Da scarti di stracci a materiali naturali come spugne di mare, le donne (e qualche uomo creativo) hanno messo a punto una serie di modi per gestire le mestruazioni.

Al giorno d’oggi possiamo scegliere tra una varietà di prodotti: assorbenti esterni, assorbenti interni, e le alternative ecologiche: assorbenti lavabili, assorbenti biodegradabili, coppette mestruali, spugne mestruali… Considerando che in alcune zone del mondo le donne devono ancora isolarsi durante le mestruazioni a causa di norme religioso-culturali, la gamma di prodotti per l’igiene mestruale che abbiamo a disposizione noi nel mondo occidentale è davvero liberatoria.

Il seguente calendario evidenzia alcune tappe importanti nello sviluppo di prodotti per l’igiene mestruale, nella storia della coppetta mestruale e offre interessanti collegamenti su come questi sviluppi possono aver avuto un impatto sugli atteggiamenti culturali riguardo alle mestruazioni.

Nell’antichità

Le donne egizie utilizzavano papiro ammorbidito per creare assorbenti interni. Nella Grecia antica, gli assorbenti interni venivano fatti in casa con garza avvolta attorno a piccoli pezzetti di legno. Presso gli antichi romani, assorbenti esterni o interni erano fatti di morbida lana. In altre parti del mondo carta, muschio, lana, pelli animali ed erba erano tra i metodi più diffusi per assorbire il flusso mestruale.

1839

Charles Goodyear inventa la vulcanizzazione della gomma, utilizzata nella fabbricazione di preservativi, dispositivi intrauterini, siringhe, e il “womb veil”, precursore del diaframma.

Dal 1850 in poi

Inventori intrepidi brevettano una vasta gamma di prodotti: sacchi catameniali e bende, nonché recipienti fatti di molle, filo, bottoni, lembi, cinghie elastiche, valvole e cinture. Non molte di queste invenzioni però arriveranno ​​sul mercato.

1873

Negli Stati Uniti viene approvata la legge Comstock, che rende un crimine federale la distribuzione o vendita non solo di materiale pornografico, ma anche di materiale relativo alla fertilità della donna e al concepimento. In risposta, l’industria conia il termine “igiene femminile” per poter continuare a vendere legalmente i prodotti per le mestruazioni.

1896

Gli Asciugamani Lister, i primi assorbenti igienici, entrano sul mercato e sono un vero e proprio fallimento. Prodotti da Johnson & Johnson in nome di Joseph Lister, pioniere nella chirurgia sterile, sono forse troppo all’avanguardia per i tempi.

Inizio del XX secolo

Molte donne americane utilizzano assorbenti fatti in casa, spesso con lo stesso materiale assorbente di cotone utilizzato per i pannolini dei bambini. Fissano questi strati di stracci con spilli alla biancheria intima o alle cinture di mussola. I grembiuli sanitari e i calzoncini sono disponibili ma erano ideati per proteggere i vestiti dalle macchie, non per assorbire il flusso di sangue.
coppetta mestruale brevetto

1911

Midol, commercializzato come rimedio per il mal di testa e mal di denti, entra sul mercato. Diventerà col tempo sinonimo di sollievo dal dolore mestruale in inglese americano.

Prima guerra mondiale

Le infermiere in Francia si rendono conto che le bende di cellulosa utilizzate per medicare i soldati feriti assorbono sangue molto meglio del cotone e iniziano ad utilizzarle per le mestruazioni.

Gli anni 20

Kotex (una combinazione di “cotone” e “texture”) sbarca nei negozi: assorbenti esterni monouso e un grande passo in avanti riguardo alla praticità, ma non possono essere indossati senza cinture sanitarie riutilizzabili. Kimberly-Clark incoraggia i negozianti a mettere in mostra Kotex sui loro banchi, con vicino una discreta scatola dove inserire i soldi. In questo modo le clienti evitano di dover dire ad alta voce “assorbente” o “mestruazioni”.
Inoltre la moda fa passi in avanti e vengono inventate le mutande chiuse! E la biancheria intima chiusa risulta di gran lunga più comoda per tenere fermi una cintura e un assorbente.

1927

Johnson&Johnson introduce Modess , che tra la giùà presente concorrenza tra i produttori di assorbenti diventa il principale concorrente di Kotex.

1930-1960

Per anni, il disinfettante Lysol è utilizzato come contraccettivo femminile, nonché come detergente per la cucina e per il bagno. Anche se in realtà non impedisce la gravidanza, gli annunci lo descrivevano come “un prodotto di igiene femminile per le donne sposate,” per riferirsi in maniera “conforme alla legge” al controllo delle nascite. Un marchio simile, Zonite, toglie gli odori provocati dal ciclo mestruale.

1930’s

leona chalmer coppetta mestruale


Lenoa Chalmers
brevetta e produce la prima coppetta mestruale riutilizzabile. Dopo l’introduzione degli assorbenti usa e getta però poche donne vogliono riutilizzare un prodotto quando possono semplicemente buttare via gli assorbenti.
Il disegno della coppetta mestruale dal brevetto di Leona Chalmers (brevetto US 2.089.113) (a sinistra) mostra che è molto simile alla Tassette, alla Tassaway e alle coppette Keeper prodotte successivamente (vedi foto) . La Chalmers nel brevetto suggerisce di produrla in gomma vulcanizzata. Discute poi il suo uso e mostra un disegno nel suo libro del 1937. 
coppetta mestruale brevetto

1931

Dr. Earle Haas brevetta un assorbente interno con applicatore, il design del tubo-nel-tubo è ancora in uso oggi. Gertrude Tendrich acquista il brevetto per $32,000 e fonda Tampax nel 1933. In un primo momento produce assorbenti interni a casa, utilizzando una macchina da cucire e la macchina di compressione del dottor Haas.

1940

La campagna “Modess … because” è lanciata sulla stampa, trasformando la pubblicità di prodotti per l’igiene mestruale in una vetrina per l’alta moda e la pornografia.

1950’s

Pursettes entra in commercio. E’ un assorbente interno senza applicatore con punta lubrificata. Entrano anche in commercio astucci porta-assorbente interno, in modo da permettere alle adolescenti (le loro clienti target) di nascondere gli assorbenti in borsa.

1951

La Chiesa cattolica è ancora fermamente contraria al controllo artificiale delle nascite, ma Papa Pio XII annuncia che la Chiesa da il proprio consenso al “metodo contraccettivo ritmico.”

1959

La coppetta mestruale ha una seconda chance quando Tassette le reintroduce, questa volta con una grande pubblicità alle spalle. Le donne però ancora non sono interessate, la cultura dell’usa e getta predilige, e la coppetta scompare di nuovo.

1960

La FDA approva Enovid, la prima pillola anticoncezionale. La pillola rivoluziona la contraccezione e da un grosso contributo all’inizio della rivoluzione sessuale, ma presenta effetti collaterali pericolosi, tra cui pericolosi coaguli di sangue e attacchi di cuore. Si scopre che il dosaggio ormonale delle pillole di allora è dieci volte superiore a quello che basterebbe.

1963

Feminine Mistique viene pubblicato e Betty Friedan da voce a una moltitudine di casalinghe scontente in tutto il paese. Friedan ipotizza che le donne siano vittime della convinzione che la loro identità sia determinata dai ruoli tradizionali di moglie e madre.

1969

Stayfree minipads, i primi assorbenti con strisce adesive sono in vendita, segnalando la fine di cinture, clips, e spille di sicurezza per milioni di donne.

1970

Pubblicazione del romanzo per giovani adulti “Are you there God? It’s me, Margaret” e per generazioni Judy Blume lascia vivere a ragazze le realtà della pubertà, angoscia pre-adolescenziale, primi baci e prime mestruazioni. Blume è stata la prima autrice ad inserire la prima mestruazione come tema in una trama di fantasia.

1971

L’estrazione mestruale. Lorraine Rothman e Carol Downer girano gli Stati Uniti incoraggiando le donne a unirsi a gruppi di auto-aiuto per estrarre a vicenda le mestruazioni. L’obiettivo era quello di ridurre la durata delle mestruazioni di una donna, ma poteva anche far abortire. Immensamente popolare, oltre 20.000 procedure vengono effettuate. Dopo che Roe v. Wade legalizza l’aborto nel 1973, la popolarità dell’estrazione mestruale vanifica.

1972

Kimberly-Clark si unisce alla generazione “senza cinture” con i nuovi Freedom pads. L’Associazione Nazionale dei Broadcasters revoca il divieto di pubblicità televisiva di assorbenti esterni e interni e lavande vaginali. La Corte Suprema degli Stati Uniti stabilisce nel caso Eisenstadt v. Baird che uno stato (in questo caso il Massachusetts) non può vietare la vendita di contraccettivi alle donne non sposate.

1973

Pubblicazione di “Our Bodies, Ourselves”, scritto da donne per donne, parla apertamente delle mestruazioni, del controllo delle nascite, del parto, della menopausa, della sessualità, della salute mentale, e di molti altri temi tabù.

1975

Rely tampons (slogan: “we even absorb the worry” “assorbiamo anche le preoccupazioni”) è in vendita. La Procter&Gamble toglie Rely dal mercato nel 1980 dopo che gli assorbenti interni vengono connessi alla Toxic Shock Syndrome (TSS), mortale.

1987

The Keeper, ennesima incarnazione della coppetta mestruale, è in vendita. Riscontra un buon successo ed è tuttora sul mercato.

Fine anni ’80

I medici dichiarano che effettuare lavaggi vaginali regolari è nocivo, perché altera l’equilibrio del pH vaginale, causa probabile di ulteriori infezioni. Nonostante ciò, le donne continuano a spendere milioni in prodotti di douching.

Anni 90

Un prodotto completamente nuovo, Fresh ‘n’ Fit Padettes, entra in commercio. Un MiniPad eccellente per i giorni di flusso leggero, progettato per essere nascosto orizzontalmente tra le labbra. Studi hanno mostrato che le donne erano inizialmente entusiaste, ma presto il prodotto scompare.

2003

La FDA ha approvato la prima pillola anticoncezionale continua, che evita le mestruazioni ed è anticoncezionale. Le donne che assumono Seasonale hanno solo quattro mestruazioni all’anno. Tuttavia non è ancora stata pubblicato uno studio per determinare la sicurezza a lungo termine della pillola.

2007

Lybrel è approvata dalla FDA, la prima pillola anticoncezionale per eliminare completamente le mestruazioni. Detto questo, il loro sito Web ammette liberamente che le donne possono sperimentare “crampi mestruali e sanguinamento vaginale.”

2016

Purtroppo gli assorbenti sono ancora enormemente più diffusi, ma la coppetta mestruale inizia ad essere conosciuta. La nostra generazione si rende conto che il nostro pianeta non gestirà più a lungo quantità irresponsabili di rifiuti e di spreco di energia per la produzione e utilizzo di tali prodotti. La consapevolezza verso la propria salute è in aumento, le parole come la diossina, agente sbiancante ecc… in qualche modo non si combinano bene con le parti intime.
Secondo noi la vera storia della coppetta mestruale sta cominciando proprio ora…

E tu?
Ancora pieno il bagno di prodotti usa e getta come faceva tua nonna 50 anni fa?

Sai quanto spazio in meno tiene una coppetta mestruale? CERCA LA TUA COPPETTA MESTRUALE

comments

Originaria della provincia di Ravenna, Alessandra è insegnante di yoga... anche se aveva studiato ben altro!! Adora il mare e d'estate vive in Sardegna, dove insegna yoga e fa massaggi ayurvedici. Quest'inverno invece lo passerà su un'altra isola, raggiungerà Mandana (la fondatrice di menstrualcup.co) a Bali per collaborare da vicino con lei e diffondere al meglio prodotti ecologici e rispettosi dell'intimità femminile. Se passate da Bali veniteci a trovare!!

Lost Password

Sign Up